Ristorante De Vrienden van Jacob Santpoort Netherlands 🇳🇱

Il fiammingo non è il mio forte. Vogliamo parlare inglese? Va bene. Francese? Ci sto dentro. Tedesco? Tre anni di Goethe Institut saranno pur serviti a qualcosa. Ma questa lingua nordica non mi entra. Ho preso un deal per questo ristorante, ma per mera ignoranza non ho inteso che era soggetto a condizioni. Morale della favola? Non avevo un tavolo. Ebbene: vuoi per la disponibilità e gentilezza del maitre Jelmer Molendijk, vuoi perché sono cliente sia dell’ albergo che del ristorante, c’è stato un lieto fine. Mi sono seduto in questo salone incantato tuffandomi nel passato. Non per niente William III d’ Orange ha riprodotto il fascino della regale dimora di Apeldoorn, cioè questo sontuoso castello che si chiama Landgoed Duin & Kruidberg. Eleganza e raffinatezza sono la parola d’ ordine. Servizio, ovviamente, impeccabile. Coccole a gogo. Cinque portate una più buona dell’ altra. Colori, sapori, leggerezza, sapidità, croccantezza: mi sembrava di vivere in una favola. Grazie anche all’ Excecutive Chef Alain Alders che, come al solito, mi ha sbalordito con le sue creazioni. Se desiderate vivere un’ esperienza da mille e una notte, questa è la location che fa per voi. È vero che a Napoli abbiamo alberghi di grande rilevanza storico-artistica, ma la storia di questo castello conserva la memoria di grandi uomini e di culture lontane.

Flemish is not my forte. Do we want to speak English? All right. French? I’m in it. German? Three years of Goethe Institut will be served to something. But this Nordic language does not enter me. I took a deal for this restaurant, but by mere ignorance I did not mean it was subject to conditions. Moral of the story? I did not have a table. Well: you want for the availability and kindness of the maitre Jelmer Molendijk, because I am a customer of both the hotel and the restaurant, there was a happy ending. I sat in this enchanted salon, diving into the past. Not for nothing William III d ‘Orange has reproduced the charm of the royal abode of Apeldoorn, that is this sumptuous castle called Landgoed Duin & Kruidberg. Elegance and refinement are the keyword. Service, of course, impeccable. Cuddles at gogo. Five courses one more good than the other. Colors, flavors, lightness, flavor, crispness: I felt like I was living in a fairy tale. Thanks also to the Excecutive Chef Alain Alders who, as usual, amazed me with his creations. If you want to experience a thousand and one nights experience, this is the location for you. It is true that in Naples we have hotels of great historical-artistic importance, but the history of this castle preserves the memory of great men and distant cultures.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...