Ristoranti d’ Abruzzo

Dopo una lunga pausa, finalmente mi accingo a scrivere delle mie esperienze fatte questa estate in alcuni ristoranti. Proprio oggi leggevo dell’ uscita della guida dell’ Espresso, anche se preferisco di gran lunga la Guida Michelin poiche’ la trovo piu’ professionale e non ha mai deluso le mie aspettative. Solitamente, quando fa caldo,  preferisco soggiornare  in Olanda, dove, dopo tanti anni, ho stretto delle splendide amicizie con tanti Chef, Sommelier e Maitre, stellati e non. Ma, durante la mia assenza in questa regione (15 anni circa) ho ritrovato un’ atmosfera totalmente diversa per quanto riguarda la ristorazione. I soliti ristoranti che propongono il piatto di pasta e la “braciata” , come ben sapete, sono molto lontani dai miei gusti. Oggi sono interessato non al cibo in se, ma al creatore, alla persona, all’ essere umano artefice del piatto: quale storia desidera raccontarmi?  Perche’, desidero ricordare: non stiamo andando a mangiare bensi’ andiamo ad ascoltare cio’ che lo Chef ha da dirci. I Ristoranti di cui desidero parlare sono: Chichibio di Roccaraso, Spazio Rivisondoli, Materia Prima di Castel di Sangro, La Corniola (anche se ho gia’ scritto un articolo) e infine, ma non per merito, Casa Reale di Niko Romito sempre a Castel di Sangro. Credo che quest ultimo abbia portato molta fortuna e business in questa zona: lo Chef tristellato sembra quasi un Re Mida che trasforma in oro tutto cio’ che tocca. Ma andiamo con ordine.

 

After a long break, I’m finally going to write about my experiences this summer in some restaurants. Just today, I was reading about the Espresso guide, although I much prefer the Michelin Guide because I find it more professional and never disappointed my expectations. Usually, when it’s hot, I prefer to stay in Holland, where, after so many years, I’ve made wonderful friendships with so many Chefs, Sommeliers and Maitre, starred and not. But, during my absence in this region (around 15 years), I found a totally different atmosphere in terms of catering. The usual restaurants that offer the pasta dish and the “braciata”, as you well know, are very far from my tastes. Today I am interested not in food itself, but in the creator, the person, the human being who created the dish: what story do you want to tell me? Because, I want to remember: we are not going to eat but we are going to listen to what the Chef has to tell us. The restaurants I want to talk about are: Chichibio di Roccaraso, Spazio Rivisondoli, Materia Prima of Castel di Sangro, La Corniola (although I have already written an article) and finally, but not by merit, Casa Reale by Niko Romito always in Castel di Sangro. I believe that the latter brought a lot of luck and business to this area: the tristellato Chef almost looks like a King Midas who turns everything he touches into gold. But let’s go with order.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...